Consapevolezza del Consumo Energetico: A Low Cost System for Home Energy Consumption Awareness

A Low Cost System for Home Energy Consumption Awareness

L’aumento dei costi dell’energia accompagnato da un fabbisogno energetico crescente rende indispensabile l’esistenza di una maggiore consapevolezza dell’utilizzo energetico: Consapevolezza del Consumo Energetico.


Sono felice di poter esibire un’articolo realizzato dal mio relatore di tesi, il Prof. Paolo Buono dell’Università di Bari Aldo Moro, articolo al quale ho in parte contribuito attraverso il mio lavoro di tesi che si è concentrato sull’implementazione del prototipo software e hardware.

Il mio lavoro di tesi in realtà si fonda su un’idea nata nell’ormai lontano 2009, mentre la tesi ed il presente articolo arrivano solo nel 2015 grazie anche alla disponibilità del professore che mi ha dato la possibilità di esprimermi come meglio volevo.

L’idea nel 2009 era semplice: una serie di dispositivi intelligenti distribuiti per la casa che permettevano all’utente di monitorare in maniera dettagliata i propri consumi elettrici. Non avevo idea di come realizzarlo e se ricordo bene non possedevo nemmeno una scheda Arduino.

Negli anni successivi ho lavorato in ambito web, studiato all’Università di Bari e sperimentato le tecnologie varie da buon Hacker/Developer. Ed ecco dopo qualche anno arrivare la proposta di tesi: un sistema per monitorare l’energia prodotta (es. Pannelli Foto Voltaici) e consumata all’interno di un abitazione, sistema di monitoraggio associato ad una tecnica di visualizzazione innovativa realizzata dal gruppo di ricerca del prof. sopra citato.

In altre parole un sistema che aumenta la consapevolezza del consumo energetico nell’abitazione al fine di migliorarne l’utilizzo.

Di seguito il link all’articolo ed il suo estratto:

Consapevolezza del Consumo Energetico
A Low Cost System for Home Energy Consumption Awareness

link paper:  http://ceur-ws.org/Vol-1528/paper9.pdf

Abstract: One of the main reasons of domestic energy waste is due to occupants’ habits, since they are often not aware of the energy they are consuming. This paper presents a low cost system for home energy consumption awareness. The first prototype considers electrical energy and uses only two sensors: one to monitor energy produced by solar panels and one to monitor consumed energy. A visualization shows people their consumption patterns in order to make them aware of energy consumption and change their habits to save energy.

Conclusa la tesi ho iniziato ad immaginare cosa volesse dire Energy Consumption Awareness, Consapevolezza del consumo energetico.

La mia domanda è stata: Cos’è la consapevolezza energetica? Perché serve nel futuro? Perché dovrebbe essere migliorata? Per rispondere ho ripreso le motivazioni della mia tesi:

Oggi l’energia riveste un ruolo sempre maggiore. A livello nazionale l’utilizzo energetico a scopo civile è circa il 30% del totale e la spesa media per un nucleo familiare in Italia è circa il 5,9% del totale. Inoltre, a fronte di un costante taglio delle spese da parte delle famiglie, la spesa del consumo energetico casalingo nel 2013 è cresciuto di circa 2,9% rispetto al 2012 e del 6,9% rispetto al 2011 (Istat, 2014, p. 1).

L’aumento dei costi è anche accompagnato da un fabbisogno energetico crescente favorito dalle sempre crescenti politiche di sensibilizzazione energetica e adeguamento tecnologico.

L’ICT può essere senza dubbio di supporto alle sfide energetiche del futuro, che già da oggi siamo chiamati a rispondere. Se da un lato molte sono le cose che facciamo attraverso l’informatica, dall’altro troppo poca è la comprensione egli effetti energetici delle nostre azioni. Ad esempio chiediamo ad uno smartphone di indicarci quanti passi abbiamo fatto in un giorno, ma difficilmente lo interroghiamo per indicarci quanta energia abbiamo consumato per utilizzarlo o ricaricarlo. – WorldReUsable: un sistema low-cost per la consapevolezza energetica ,

Motivazioni che parafrasandole possono essere riassunte in: l’energia costa sempre di più, non possiamo farne a meno, ogni singola operazione che facciamo brucia energia dunque l’intera nostra esistenza si basa sostanzialmente sulla disponibilità di energia a costi accessibili e di dispositivi che la utilizzano in maniera efficiente. (vedi Libro “Le fonti dell’Energia: storia e prospettive“)

Da questi presupposti ho iniziato ad immaginare un mondo governato dal consumo energetico ispirandomi anche ad un popolare film di fantascienza intitolato IN TIME.

intime_head

Il film è ambientato in un futuro remoto dove uomini e donne sono geneticamente programmati per raggiungere i venticinque anni, età dopo la quale viene attivato una sorta di timer biologico. Da quel momento in poi dovranno affannarsi per guadagnare e non consumare troppo il loro tempo biologico. Tutti possiedono un timer biologico sul proprio braccio che segna ogni minuto, ora, giorno, mese, anno guadagnato lavorando o rubando. (fonte recensione mymovie.com)

Tutto è Tempo di Vita, e il Tempo diventa una moneta di scambio per le azioni di tutti i giorni.

Allo stesso modo ho immaginato un futuro (forse neppure tanto lontano) dove tutto è regolato non più dai soldi, ma dall’energia. Chi più ne ha più ne può utilizzare, chi meno ne possiede meno cose potrà fare.

Contesto futuristico  in cui diventa indispensabile la consapevolezza dell’energia consumata o prodotta. Unendo il mio lavoro di tesi (contestualizzato in un abitazione) nell’immaginario mondo regolato dallo scambio di energia ho immaginato un dispositivo wearable (indossabile) che visualizzi non solo l’energia casalinga ma una stima di tutta l’energia consumata, prodotta o risparmiata durante la giornata semplicemente interagendo con il mondo circostante.

Ad esempio potrebbe aggiornare il “contatore” mentre si sale in auto interfacciandosi con il computer di bordo, utilizzando invece una bicicletta analizzerebbe quella risparmiata, utilizzando una lampadina in casa quella consumata o aprendo il frigo…  e così via.

A Low Cost System for Home Energy Consumption Awareness

Un vero e proprio supporto utente allo scopo di enfatizzare l’utilizzo personale dell’energia: per aumentare la consapevolezza del Consumo Energetico

Lo ammetto, è un’idea malsana e lontana dalla realtà, forse più adatta ad un film che ad un prodotto da commercializzare. Ma la realtà in cui viviamo oggi è già regolata dall’energia che consumiamo/produciamo e dovremmo averne più consapevolezza. Forse dopotutto un oggetto del genere potremmo vederlo al nostro braccio per davvero.

Approfondimenti:

Rapporto Annuale Efficienza Energetica 2012  ENEA

Originale: http://www.enea.it/it/pubblicazioni/pdf-volumi/VRAEE_2012.pdf

Rapporto Annuale efficienza Energetica 2012

Rapporto Annuale efficienza Energetica 2012

Essere Umano che fa “cose di Computer”, laureato in Scienze Informatiche con un tentativo mediocre di Ingegneria Informatica. Interessato al graphic design, interazione uomo-macchina, user experience ed interfacce utente. Appassionato di scienza, ciclismo e fotografia. Toglietemi tutto, ma non il caffè e le mie endorfine. Dimenticavo: #terrone.