Winston, il piccione viaggiatore più veloce di Internet

Se internet dovesse subire un blackout, i piccioni viaggiatori potrebbero essere la soluzione al Digital Divide. Scherzo ovviamente, ma nel 2009 è stato davvero usato un piccione per trasferire dei dati digitali tra due città. Un’azienda di comunicazione sudafricana, stanca delle prestazioni della connessione internet, ha deciso di sfidare la Telkom che allora gestiva la…

Lo scaffale inclusivo: disabilità e posizionamento in-store dei prodotti

Anche con la diffusione dell’e-commerce, lo store fisico conserva la sua importanza nell’esperienza di acquisto. Capita sempre più spesso che scegliamo un prodotto nello store fisico, ma lo andiamo ad acquistare online. Per alcune persone in particolare, l’esperienza d’acquisto negli store fisici rappresenta un’attività piacevole, di svago, che permette di trascorrere del tempo fuori dalle…

Douglas Corrigan, il pilota che volò nella direzione sbagliata

L’irlandese che nel 1938 fece un volo transatlantico in monoplano dall’America all’Irlanda, “per errore“ Se stai pensando che sia una storia assurda hai perfettamente ragione: 28 ore di volo senza sosta da Brooklyn a Dublino con un monoplano di seconda mano rattoppato e tenuto insieme da fil di ferro qua e la. Alla guida c’é…

La vera storia della mappa dell’epidemia di colera a Broad Street

Com’è nata la celebre mappa di John Snow dell’epidemia di colera a Broad Street che nel 1854 afflisse Londra Le mappe antiche mi hanno sempre affascinato, non so dirvi esattamente il perché, forse per il loro stile retrò, il loro spessore artistico o semplicemente per il potere espressivo che hanno. Spesso le mappe antiche sono…

Leclerc e la Ferrari a Monaco: un esempio di AI-based Decision Making

Il GP di Monaco 2019 di Formula 1 vede Charles Leclerc partire dalla 15° posizione per un errore di strategia della scuderia Ferrari Il giovane pilota francese è incappato in un errore di strategia che a mio parere è un’ottimo esempio di Ai-based Decision Making, gli elementi ci sono tutti: c’è un manager, un obiettivo,…

Come si traduce “Non è tutto rose è fiori” in inglese?

Mentre ero intento a tradurre in inglese un mio articolo precedentemente scritto in italiano, mi sono imbattuto nell’arduo compito del dover tradurre “non è tutto rose e fiori”, eh! vi sembra facile! Tradurre in inglese non è dare in pasto a Google Translate e fare copia e incolla, spesso le parole cambiano in base al…

AI-enabled User-Interface: linee guida per la progettazione di interfacce

Tra le rivoluzioni più importanti nel campo dell’informatica possiamo annoverare senza dubbio la successione di interfacce uomo-macchina sempre più coinvolgenti che hanno cambiato i paradigmi di utilizzo degli strumenti informatici. A partire dalle interfacce a caratteri dei primi terminali che hanno sostituito i criptici vecchi terminali a luci intermittenti, poi sostituti dalle interfacce dei sistemi…

Explainable AI: cos’é l’AI spiegabile e perché è importante

L’Intelligenza Artificiale deve essere spiegabile e soprattutto deve farsi capire dagli utenti che la usano Le organizzazioni si stanno affidando sempre di più all’Intelligenza Artificiale e ai modelli di apprendimento automatico, ma non è tutto rose e fiori quello che promette l’intelligenza artificiale ed una delle loro maggiori preoccupazioni è “come possono garantirne l’affidabilità”. Tra…

Presentazioni efficaci, come realizzarle con la regola dei 18 minuti

Vi è mai capitato di assistere a lunghissime presentazioni alla fine delle quali faticavate anche solo a ricordare il titolo? Oppure, durante una vostra presentazione, vi è mai capitato di osservare il disinteresse degli ascoltatori dopo una decina di slide? Vi siete mai chiesti il perché? O qualcuno, quando vi ha chiesto di realizzare una…

Internet ci rende stupidi? Forse si, ma approfondiamo meglio la questione

Ho da poco terminato di leggere il libro di Nicholas Carr dal titolo “Internet ci rende stupidi? Come la rete sta cambiando il nostro cervello”. Anche se, rispetto ai miei standard, sono riuscito a terminarlo in poco tempo devo ammettere che è stato impressionante il numero di volte che mi sono distratto volontariamente, o involontariamente,…

Small Data: nella botte piccola c’è il vino buono

L’articolo “BIG, small or Right Data: Which is the proper focus?” [14] di Ricardo Baeza-Yate (CTO di NTEN e direttore di Computer Science Programs della Northeastern) parla della crescente importanza dei cosiddetti “Small Data”. Un argomento estremamente interessante, motivo per il quale ho deciso di tradurre e commentare l’articolo. La questione nasce dal fatto che…

GDPR e Privacy, alcuni commenti personali sul primo bilancio applicativo

Con questo post voglio provare a riassumere, nel limite delle mie competenze, i concetti espressi durante l’evento organizzato dall’Università Bicocca-Milano in merito alla protezione dei dati personali tra GDPR UE e nuovo Codice Privacy con l’obiettivo di stilare un primo bilancio applicativo delle recentissime norme a protezione dei dati personali. Personalmente ho trovato molto interessante…

Le storie aumentano il valore degli oggetti

… e Bansky l’ha capito bene. Si è parlato molto dell’eclatante gesto di Bansky che nell’istante stesso in cui veniva battuta la sua opera “Girl With Balloon” ad un’asta a Londra ha fatto si che la tela iniziasse scivolare verso il basso attraverso un tritacarta nascosto nella spessa cornice, facendo pendere una serie di strisce. L’opera…

Le tracce preferite della Maturità 2018: scopriamolo con Google Trends

Il 20 e 21 Giugno si sono svolte le prime due prove di maturità 2018 e ogni anno come un orologio svizzero milioni di persone digitano in Google le fatidiche chiavi di ricerca: “Tracce di Maturità“. Con un po’ d’inventiva provo ad anticipare le statistiche ufficiali analizzando quali tracce sono state preferite dagli studenti e…