Come salvare le sottolineature Kobo da OSx

Libro Digitale o in versione cartacea? E’ una battaglia che va avanti da diverso tempo dove vantaggi, svantaggi e preferenze personali si accavallano.

Personalmente considero la versione digitale migliore del cartaceo essenzialmente per la sua portabilità in termini di peso, ma quel non aver comprato nulla di tangibile ti lascia sempre quell’amaro in bocca, poi l’emozione della carta e tutti gli appunti a bordo pagina sono tutta un’altra cosa.

Sono un possessore di un vecchio Kobo Aura con il quale non mi trovo così male, ma neanche così bene. Ha un difetto imperdonabile: l’esportazione delle sottolineature o annotazione è praticamente un’impresa impossibile. L’unica cosa per cui prediligerei il digitale.

Ovviamente potrei risolvere il problema utilizzando App non ufficiali per Smartphone o PC ed esportare i contenuti a piacimento, ma a quel punto perderei i vantaggi dell’e-ink.

Dunque estrarre, salvare o consultare tutte le note o sottolineature di un ebook dal Kobo è una questione è estremamente urticante tanto da farmi passare la voglia di leggere.

Poi arriva “l’internet”, con uno sviluppatore volenteroso che ti propone una soluzione, non esattamente alla portata di tutti, ma fattibile per i più smanettoni.

La soluzione si compone in pratica di un piccolo script in Python che fonda il suo funzionamento sul fatto che l’eReader Kobo ingloba annotazioni, sottolineature ed altre informazioni in un file *.SQLite, dal quale ovviamente con un po’ di pazienza si può estrarre e salvare il tutto in un formato che sia “agile” ed umano. Qui di seguito vi linko il progetto di Alberto Pettarin rilasciato su licenza MIT: https://github.com/pettarin/export-kobo.

Per i più curiosi, come il sottoscritto, consiglio anche di scaricare ed installare DB Browser for SQLite e dare un occhiata al file dall’interno, non si sa mai venisse in mente a qualcuno una miglioria allo script. Per esempio potrebbe essere utile un’export in formato LaTeX.

Di seguito elencherò solo un paio di indicazioni su come estrarre il file KoboReader.sqlite dal vostro eReader attraverso un notebook OSx

Invece per quanto riguarda l’utilizzo della libreria, e quindi l’estrazione vera e propria, vi rimando alla guida dell’autore ha pensato bene di scriverla molto bene.

Estrarre il file KoboReader.sqlite dal Kobo con OSx

  • Una volta connesso l’eReader al vostro pc vi sarà chiesto “Connettere l’eReader al computer per gestire i file?” ovviamente cliccate su “Connetti
  • Dopo qualche secondo l’eReader sarà riconosciuto come dispositivo di memorizzazione esterno e a quel punto potrete estrarre il file dalla cartella nascosta .kobo/, quindi aprite il Terminale.app e digitate il comando seguente:
    cd /Volumes/KOBOeReader/.kobo
  • Una volta all’interno della cartella nascosta .kobo/ effettuiamo una copia del file sul Desktop (o dove vi pare):
    cp KoboReader.sqlite ~/Desktop/KoboReader.sqlite
  • Ora avete una copia di tutte le annotazioni e sottolineature presenti sul vostro Kobo in un “comodo” file *.SQLite”!

A questo punto per estrarre le annotazioni con lo script vi rimando alla guida ufficiale del progetto per proseguire la vostra estrazione.

Essere Umano che fa “cose di Computer”, laureato in Scienze Informatiche con un tentativo mediocre di Ingegneria Informatica. Interessato al graphic design, interazione uomo-macchina, user experience ed interfacce utente. Appassionato di scienza, ciclismo e fotografia. Toglietemi tutto, ma non il caffè e le mie endorfine. Dimenticavo: #terrone.