WTF is …? Se non riesco a spiegarlo, allora non l’ho capito bene

WTF is - se non riesco a spiegarlo allora non l'ho capito bene

Quante volte ti sei chiesto Che diavolo è …?

Se la risposta è spesso, allora sei una persona saggia, secondo la cultura cinese. Non fare i salti di gioia troppo presto.

“L’intelligente dà risposte corrette mentre il saggio si pone le domande giuste”

Porsi le domande giuste

Molti credono che rispondere in modo corretto sia la cosa più importante, invece sono le domande quelle che fanno la differenza.

Ed io di domande me ne pongo un’infinità, forse troppe. Ogni giorno giro l’angolo penso ma che diavoleria è mai questa?!

La  domanda però non basta

Se mi pongo le domande giuste, forse sarò saggio. Ma se mi sono fatto una domanda allora vuol dire che ho una lacuna e questa va colmata.

Non è detto che io sia intelligente, magari sono solo saggio.
Uno stupido saggio.
Un bell’inconveniente.

Per questo inconveniente giunge in aiuto il caro Albert Einstein al quale è attribuita la celebre frase:

“Se non lo sai spiegare in modo semplice, non l’hai capito abbastanza bene”

Mi sono sempre chiesto se Alberto Angela si chiami così per il caro vecchio Albert...

Riuscire a spiegare qualcosa in modo semplice (ma corretto) è indice di conoscenza della materia. Anzi trovo la tecnica di provare a spiegare un concetto un metodo utile per approfondire lo stesso concetto.

Per questo motivo ogni volta che un WTF is…? mi gira in testa, per prima cosa faccio qualche ricerca e poi provo a buttare giù delle slide.

Magari colorate. Magari divertenti. Magari corrette.

Tutto per rendere più piacevole il mio apprendimento ed allo stesso tempo per testare il mio grado di conoscenza.

Il cerchio delle domande e delle risposte

Alla fine del lavoro ho due ricompense:

1) delle bellissime slide che posso riutilizzare quando meglio credo;

2) una fantastica nuova conoscenza che posso utilizzare quando meglio credo; 

WTF!! Ma è fantastico! Ma che diavoleria è questa cosa di provare a spiegare i concetti!?