Come si traduce “Non è tutto rose è fiori” in inglese?

Mentre ero intento a tradurre in inglese un mio articolo precedentemente scritto in italiano, mi sono imbattuto nell’arduo compito del dover tradurre “non è tutto rose e fiori”, eh! vi sembra facile! Tradurre in inglese non è dare in pasto a Google Translate e fare copia e incolla, spesso le parole cambiano in base al contesto o semplicemente alcuni modi di dire non hanno un equivalente letterale in lingua inglese.

Ma vabbè, il primo consiglio su come tradurre “non é tutto rose e fiori” lo chiedo a Google Translate e la prima traduzione che mi propone è: “it’s not all roses”.

Ma non và assolutamente bene! Non mi pare di percepire la stessa enfasi del detto originale in lingua italiana. Allora faccio un’ulteriore ricerca chiedendomi: “Ma esisterà questo detto in lingua inglese? Magari non esiste nemmeno”.

Ho dunque deciso di fare una ricerca su ReversoContext, che propone una serie di traduzioni sia parole singole che di intere frasi, ma che a differenza di Google Traslate ne contestualizza la traduzione attraverso estratti reali di documenti di pubblico dominio, quindi realmente come sono stati utilizzati da autori e traduzioni varie. E qui arriva il bello.

Quello che scopro è esilarante, la frase “non è tutto rosa e fiori” in inglese si traduce in una serie di rivisitazioni in modi che non possiamo nemmeno immaginare.

Pesche e denti di leone

La prima che mi viene proposta, e per di più anche diverse volte, è “isn’t all peaches and dandelions” che letteralmente in lingua italiana diventa “non sono tutte le pesche e i denti di leone”. Che già detta così è fantastica, ma non è finita qui.

Not exactly in heaven

Poi arriva la seconda, di fatto non viene tradotta, ma solo resa un tutt’uno con la frase, partendo questa volta dalla frase in italiano “certo non è tutto rose e fiori questo matrimonio” che diventa in “It’s not exactly a marriage made in heaven“. Semplicemente è stato tradotto rivisitando la frase.

Puppies and rainbows

Alla fine arriva l’ultima la più bella dove la frase “non è tutto rose è fiori” diventa “isn’t all puppy dogs and rainbows” che in italiano si traduce letteralmente con “non è tutto i cagnolini e arcobaleni”. É semplicemente fantastica.

Dunque, io non sono un esperto di lingua e cultura anglosassone, ma ho fatto qualche ricerca chiedendomi se effettivamente queste traduzioni vengono davvero usate, ed in effetti la frase “Life isn’t always puppies and rainbows…” è utilizzata come accezione negativa della semplice frase “puppies and rainbows” che sta a significare una situazione in cui tutti sono gentili e vanno d’accordo. [1]

Poi in realtà ne esistono decine e decine di altre rivisitazioni ognuna più esilarante dell’altra

  • is not all sunshine and puppy dogs” che diventa non è tutto luce del sole e cuccioli di cane
  • isn’t all tickles and hugs” che diventa “non è tutto solletico ed abbracci”
  • everything isn’t roses” che forse è la traduzione letterale più simile che fa: “non è tutto rose”
  • isn’t just flowers and romance” che diventa invece “tutto non è solo fiori e romanticismo”
  • it’s not all rainbows and unicorns” che tradotto fa: “non è tutto arcobaleni ed unicorni”

…. e potrei andare avanti per decine di altre!

A conti fatti probabilmente nel mio lavoro di traduzione non è il caso di tradurre “non è tutto rose e fiori” in modo letterale o usando uno di questi gerghi, ma è stato comunque estremamente interessante scoprire come una frase che in lingua italiana è ampiamente utilizzata e profondamente radicata nella cultura, sia in realtà abbastanza complicata da tradurre in un’altra lingua come quella inglese.

Come’è che si dice? Quando traduci dall’italiano all’inglese non è tutto cuccioli e arcobaleni.

Riferimenti:

[1] https://www.urbandictionary.com/define.php?term=puppies%20and%20rainbows