Stile ed Accessibilità nel Web

Attuare Stile ed Accessibilità contemporaneamente rappresenta una sfida sin dalla nascita delle prime tecnologie web nel 1990, ma come si dice ironicamente: la coperta è corta, e lavorando verso una direzione inevitabilmente compromettiamo parte della direzione opposta.

Il Web e l’HTML storicamente nascono per rendere accessibile i documenti tramite la rete, ma da soli erano terribilmente tristi e cupi (ve le ricordate le prime pagine web?), dunque nascono e si evolvono le tecnologie CSS e JS dando vita ad una vastissima gamma di soluzioni grafiche, ma che hanno reso il Web un luogo sempre meno accessibile.

Da qui l’idea della coperta corta: raramente un sito web estremamente accessibile è anche estremamente stiloso, o viceversa.

Per questo motivo ho pensato di realizzare una semplice pagina Web statica basata su HTML, CSS e JS; dotata sia di stile che di accessibilità, al fine di sperimentare quella sottile linea di demarcazione tra stile ed accessibilità di un sito Web.

Approfittando quindi del nuovo dominio personale e di un rinnovamento nella grafica ho iniziato a lavorare ad una piccola ed estremamente semplice pagina Web Personale che in qualche modo mi rappresentasse. Una sorta di via di mezzo tra una Mission ed una vCard: ecco qui Happy Hacking di domenicomonaco.it.

Happy Hacking su domenicomonaco.it è una pagina web sufficientemente stilosa, ma allo stesso tempo semplice e contenuta in modo da rendere effettivamente possibile controllare ogni dettaglio relativo allo stile e all’accessibilità: dalla validazione W3C alle dinamiche responsive, dalla compatibilità dei vari browser ai requisiti di accessibilità; nonché l’impegno di una resa grafica sufficientemente stabile.

Sicuramente non potrò coprire tutti gli aspetti, ma provare a perfezionare quanti più possibili dettagli è un ottimo esercizio per studiare come “accessibilità e stile” possano convivere senza soffrire di ipotermia a causa dell’intrinseca coperta corta di cui soffrono le tecnologie web.

Se avete consigli o suggerimenti non esitate farmelo sapere.

Essere Umano che fa “cose di Computer”, laureato in Scienze Informatiche con un tentativo mediocre di Ingegneria Informatica. Interessato al graphic design, interazione uomo-macchina, user experience ed interfacce utente. Appassionato di scienza, ciclismo e fotografia. Toglietemi tutto, ma non il caffè e le mie endorfine. Dimenticavo: #terrone.