Smart Mirror, la killer app degli Smart Assistant

Uno sviluppatore ha realizzato una cosa davvero curiosa, e secondo il mio modesto parere è geniale! Io lo acquisterei fosse in vendita…

smart-mirror

Evan Cohen (ispirato da Hannah Mitt e Michael Teeuw) ha realizzato uno specchio intelligente gestibile attraverso comandi vocali utilizzando un dispositivo Android, uno specchio one-way ed un lcd. Tutte tecnologie semplicissime ma quello che ne esce fuori è un device intelligente atto al supporto utente nelle operazioni di tutti i giorni, ovvero come viene comunemente oggi chiamato: uno Smart Assistant, alla stregua di Amazon Echo.

Secondo me le funzionalità di Amazon Echo, Cortana, Google Now o Siri unita allo “Specchio Intelligente” rende la cosa una vera e propria “Killer App” degli Smart Assistant.

Chiedetevi quanto tempo passate davanti ad uno specchio? Che siate uomini o donne il tempo sarà discretamente rilevante nell’arco della giornata. Dal momento in cui vi lavate i denti a quelli in cui vi sistemate un attimo prima di uscire. Oppure semplicemente per osservare meglio quel maledetto brufolo … Lo specchio lo usiamo tutti.

Fossi davanti allo specchio in procinto di lavarmi i denti fare un sacco di domande del tipo: le condizioni meteo, il traffico, gli appuntamenti del giorno, le ultime notizie del giorno… e tutto questo mi permetterebbe di lavarmi i denti usando lo specchio, rimanendo in contemporanea collegato con il mondo internet-social. Sembra utile…

Inoltre credo che il fatto di avere un immagine riflessa nello specchio faccia sembrare l’oggetto più intelligente di quanto realmente lo sia… Quanti di voi intratterrebbero una discussione con un tubo come Amazon Echo? per quanto possa rispondere intelligentemente ha comunque un aspetto stupido. Dopo tutti i Selfie hanno ufficialmente dimostrato l’estrema vanità delle nuove generazioni, non credo che gli dispiacerà parlare con la propria versione “intelligente”.

Link esterni:

Stay tuned